Il nuovo anno parte con un segno positivo per il Comitato Trento.

Il periodo della pandemia sta mettendo a dura prova lo spirito sportivo di tutte le società Trentine e non solo, ma il comitato è deciso nel suo intento di proseguire al meglio tutte le attività consentite.
Il nuovo anno inizia già con un ottimo auspicio.
Nel fine settimana di gara che si è svolto a Rovereto presso il centro tecnico della Baldresca il 40° Trofeo dell’arciere ed il 5° Memorial Oliviero Vanzo, oltre che le prove di esame pratiche e scritte del corso per Giudici di gara Fitarco.
Il Memorial Vanzo giunto alla sua quinta edizione è stato assegnato alla prima atleta Juniores Femminile classificata nella divisione Arco Olimpico, Lucia Mosna degli arcieri Valli di Non e Sole, Presente alla premiazione anche tutta la famiglia del compianto presidente Oliviero Vanzo. La gara che si è snodata su 4 turni di gara ha visto protagonisti più di 80 arcieri, meno delle ultime edizioni, a causa delle strettissime misure in riferimento alla pandemia da Covid-19 messe in atto dai protocolli della federazione Nazionale, molti gli atleti di spicco del palcoscenico nazionale hanno preso comunque parte alla gara che da quarant’anni da Inizio alla stagione Agonistica in trentino.

L’occasione della gara ha permesso anche di concludere il corso iniziato ad Ottobre per la formazione di nuovi giudici di gara Fitarco.
Il corso che ha dovuto nei mesi cambiare forma ed adattarsi alle esigenze ella DAD si è concluso nei giorni di gara a Rovereto.
Gli allievi hanno sostenuto al sabato la prova pratica sul campo e la domenica osservati dalla commissione composta dal Referente della CUG, Graziano Musolesi e da i giudici nazionali Corbucci, Roversi e Carlini la prova scritta e l’esame orale. L’esito dell’esame è stato positivo per tutti e 6 i corsisti di cui 4 provenienti dal Trentino Alto adige e due ripetitivamente del Friuli e dall’Emilia.
L’importanza del gruppo Arbitrale è fondamentale per la prosecuzione delle attività agonistiche e avere nuove leve sul territorio renderanno sicuramente più promettenti le prossime competizioni.

Il presidente Daniele Montigiani, commenta il fine settimana: “Un inizio anno importante in vista di una prosecuzione della stagione che auspichiamo riprende nella suona normalità il prima possibile. Il trofeo dell’arciere è per me una gara molto importante, lo è ancora da quando ero un agonista. Da quando è poi diventata un momento per ricordare il caro Oliviero lo è ancora di più. Oggi forse se mi trovo in questa posizione è forse anche merito suo, da quando sono in Trentino mi ha insegnato molto e mi ha trasmesso da sempre la sua passione per l’organizzazione e la gestione della società e della federazione, a 5 anni dalla sua scomparsa lo ricordo ancora come un combattente e questa federazione sopratutto in trentino ancora oggi deve molto al suo operato.
Per quanto riguarda il corso per Giudici di Gara è stato un impegno notevole per il nostro piccolo comitato. Ci sarebbero da ringraziare molte persone che si sono messe in gioco per poterlo portare a termine variando nei mesi la didattica e la tipologia, non vorrei tralasciare nessuno.
Voglio ringraziarli tutti e sopratutto complimentarmi con i tesserati Fitarco che hanno deciso di mettersi in gioco passando da arcieri e dirigenti a Giudici di Gara un passaggio davvero importante e non semplice. In bocca al lupo.”

Le competizioni nel mese di Gennaio proseguiranno Sabato 23 e Domenica 24 con la gara organizzata dalla Società Arcieri Valle di Non e di Sole. Mentre l’attività di comitato avrà un suo momento istituzionale nelle prime settimane di Marzo con la sua assemblea ordinaria e il rinnovo delle cariche Dirigenziali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Theme: Overlay by Kaira info@fitarcotrento.org
Casa dello Sport-Sanba'Polis, Via della Malpensada, 84 - Trento