Grand Prix Antalya: Tonetta al secondo appuntamento internazionale

La Nazionale Olimpica è pronta a riprendere il volo per il secondo appuntamento internazionale del 2021: dopo la prima tappa del Grand Prix disputata a Porec, in Croazia, gli azzurri partiranno oggi alla volta di Antalya, in Turchia, per prendere parte alla seconda fase del circuito europeo. La competizione si svolgerà dal 7 all’11 aprile, nella stessa location di gara che ospiterà dal 31 maggio al 6 giugno gli Europei che metteranno in palio i pass individuali continentali per Tokyo, che però non interessano l’Italia, già qualificata nell’individuale con un arciere al maschile e uno al femminile.

LA VIA PER TOKYO – Sarà comunque un appuntamento importante per gli azzurri che partono oggi con un gruppo composto da 11 atleti che si giocano la possibilità di far parte degli 8 che saranno in gara a Parigi dal 18 al 27 giugno, dove la Nazionale parteciperà con 4 atleti al maschile e 4 al femminile con l’obiettivo di qualificare le squadre per arrivare ai Giochi Olimpici al completo, con 6 effettivi. In Francia si disputerà infatti l’ultimo torneo di qualificazione: in palio 3 pass per i terzetti maschili e 3 per quelli femminili dove saranno in gara tutte le Nazionali – e sono tante – che vogliono staccare il biglietto a squadre per il Giappone.

I CONVOCATI – Insieme a Nespoli, sono stati convocati per il Grand Prix di Antalya gli altri portacolori dell’Aeronautica Militare: Marco Galiazzo, David Pasqualucci e Michele Frangilli, oltre a Federico Musolesi (Castenaso Archery Team) e Alessandro Paoli (Arcieri Iuvenilia), unico azzurro del ricurvo a salire sul podio nella prima tappa di Porec. Tra le donne saranno invece in gara Tatiana Andreoli e Lucilla Boari delle Fiamme Oro, le atlete dell’Aeronautica Militare Elena Tonetta e Vanessa Landi e Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia).Gli azzurri avranno al loro seguito come capodelegazione Giorgio Botto, i coach Matteo Bisiani, Natalia Valeeva, Amedeo Tonelli e lo psicologo Manolo Cattari.

IL PROGRAMMA DI GARA – La Nazionale Olimpica partirà oggi dall’aeroporto di Malpensa per arrivare in serata ad Antalya. Domani, martedì 6 aprile, gli arcieri potranno prendere confidenza con la linea di tiro e mercoledì 7 aprile saranno impegnati nei tiri di prova ufficiali. La gara vera e propria prenderà il via giovedì 8 aprile con le 72 frecce di ranking round che definiranno il tabellone degli scontri diretti individuali, gli unici consentiti attualmente dal regolamento che ancora non prevede quelli a squadre. Venerdì 9 si svolgeranno i primi due turni eliminatori, 48esimi e 24esimi. Sabato 10 gli scontri diretti dagli ottavi di finale fino alle semifinali e domenica 11 si chiude con le finali per il bronzo e per l’oro, con l’obiettivo di riportare in Italia indicazioni positive in vista dei prossimi impegni.

FOTO Antalya 2018 Credit @infinitearchery

Gruppi Nazionali 2021

Eleonora Strobbe in azione credit @worldarchery

Il Consiglio Federale ha provveduto a ratificare gli elenchi degli Atleti che, su proposta della struttura tecnica nazionale, possono far parte dei Gruppi Nazionali 2021 dei Settori Targa Olimpico, Targa Compound, Giovanile, Tiro di Campagna, 3D e Settore Paralimpico.

Molti atleti trentini nell’elenco.

SETTORE TARGA ARCO OLIMPICO
Elena TONETTA (Soc.12/149) (Soc.05/005)

SETTORE TARGA COMPOUND
Jesse SUT (Soc.05/005)
Viviano MIOR (Soc.05/005)
Elisa RONER (Soc.05/005)

SETTORE TARGA GIOVANILE
Antonio BRUNELLO (Soc.05/005)
Elisa RONER (Soc.05/005)

SETTORE CAMPAGNA
Eleonora STROBBE (Soc.05/008)
Jesse SUT (Soc.05/005)
Jessica TOMASI (Soc.12/149) – (Soc.05/008)
Aurora ZAMPEDRI (Soc.05/007)

SETTORE 3D
Eleonora STROBBE (Soc.05/008)
Jesse SUT (Soc.05/005)
Alfredo DONDI (Soc.05/005)
Federico PERUCCHI (Soc.05/005)


Il presidente e il consiglio augura a tutti gli atleti un caloroso in bocca al lupo per la stagione.

Grand Prix Porec, Elisa Roner vince il Bronzo


ELISA RONER VINCE IL BRONZO 
La giovane atleta Roveretana, classe 2001, portacolori del Kosmos, conferma tutte le sue qualità e il suo potenziale dimostrando grande personalità e nervi saldi nella finale per il bronzo vinta con la turca Ayse Bera Suze. La vittoria finale al termine delle 5 volée segna sullo score 143-137 per la junior azzurra, ma il podio un avvio in salita e una bella rimonta. L’avversaria parte meglio chiudendo i primi due parziali in vantaggio: 29-28 e 28-27 che le valgono 2 punti di vantaggio (57-55). Elisa non si demoralizza, mantiene alta la concentrazione. Il vento e una temperatura molto rigida che non supera i 4° gradi creano qualche problema anche alla Suze e in quei frangenti l’azzurrina è pronta ad approfittarne, mantenendo le sue frecce nel giallo, andando a ribaltare la situazione nella terza volée e portandosi avanti sull’84-82 con un parziale nettamente a suo favore (29-25). Nella quarta serie la Roner sfodera un eccellente 30-26 che toglie ogni velleità di rimonta all’atleta turca, andando poi a chiudere il quinto parziale in parità 29-29. 

“Finalmente sono tornata a gareggiare in una competizione internazionale ed è bellissimo aver ottenuto anche una medaglia. Non mi aspettavo questo freddo, mi attendevo un clima più caldo, ma va benissimo così, era importante tornare in gara. Dopo tanto tempo lontana dagli eventi internazionali sono soddisfatta della mia condizione: la concorrenza era alta, tutti qui volevano ottenere un successo e per me, che sono ancora una junior, si tratta di un grande risultato”.

LE ALTRE SFIDE DEGLI AZZURRI 

ARCO OLIMPICO

Nell’arco olimpico femminile sembrava splendere la stella di Tatiana Andreoli, che ha superato i primi due match disputati con un doppio 6-0: prima supera la russa Inna Stepanova e poi batte agli ottavi la spagnola Leyre Fernandez Infante. L’arciera delle Fiamme Oro si ferma però ai quarti di finale contro l’ucraina Anastasia Pavlova, vincente per 7-1. 
Si erano invece arrese ai 16esimi le altre compagne di squadra: l’ucraina Rodionova ha superato Chiara Rebagliati 6-4, la francese Melanie Gaubil ha eliminato Elena Tonetta 6-2 e Lucilla Boari viene fermata dalla turca Yasemin Anagoz sempre per 6-2. 


Nel ricurvo maschile si è fermato ai 16esimi Marco Morello da Florian Unruh (Ger), vincente 6-4. Yuri Belli e Federico Musolesi invece prima superano il turno rispettivamente con Romain Fichet (Fra) allo spareggio 6-5 (10-9) e con Sierakowski Kacper (Pol) per 6-0, ma poi vengono battuti agli ottavi: il primo da Moritz Wieser (Ger) 7-1 e il secondo da Mete Gazoz (Tur) 7-3. 

COMPOUND

Nel compound maschile superano agli ottavi JESSE SUT e Valerio Della Stua battendo rispettivamente Vladimir Buzek (Svk) 144-141 e Arnaud Hocevar (Lux) 147-142, ma si fermano entrambi ai quarti: il primo viene superato dallo slovacco Jozef Bosansky 147-143,

il secondo eliminato da Gilles Seywert (Lux) dopo lo spareggio 142-142 (8-8*). Marco Bruno viene invece stoppato ai 16esimi da Furkan Oruc (Tur) 144-141.
Tra le donne la junior Elisa Bazzichetto si ferma agli ottavi contro la svizzera Clementine De Giuli, vincente 141-139, mentre Marcella Tonioli accede ai quarti battendo Petra Kocutova (Svk) 143-123, ma viene poi superata da Mariya Shkolna (Lux) 146-142.

​I PODI DEL GRAND PRIX

Per quanto riguarda i risultati complessivi, nell’arco olimpico maschile, dopo il bronzo di Paoli, è arrivato l’oro del russo Beligto Tsiynguev​ – che ieri aveva superato in semifinale l’azzurro – vincente nel match conclusivo allo spareggio sul tedesco Maximilian Weckmueller 6-5 (10*-10). Nell’olimpico femminile a guadagnarsi l’oro è la francese Lisa Barbelin che supera 6-4 l’ucraina Anastasia Pavlova, mentre il bronzo se lo guadagna la moldava Alexandra Mirca con un netto 6-0 sulla tedesca Veronika Haidn Tschalova. 
Nel compound maschile il campione olandese Mike Schloesser primeggia in finale sullo slovacco Jozef Bosansky per 145-143. Terzo posto per Furkan Oruc (Tur) vincente su Gilles Seywert (Lux) 143-140.
Nel compound femminile, dopo il bronzo ad opera di Elisa Roner, si è imposta nella finale per l’oro l’atleta di casa Amanda Mlinaric (Cro) su Mariya Shkolna (Lux) per 143-136.

Comunicato Stampa FITARCO ITALIA

Grand Prix Europeo di Porec, al via la stagione esteva

Grand Prix Europeo di Porec, al via la stagione esteva


Concluso il Campionato Italiano indoor di Rimini è già tempo di impegni internazionali.
Prende il via la prima competizione Europea dopo il lungo lockdown dello scorso anno.
Protagonisti della trasferta in Croazia anche Tre atleti “Trentini”. La Moriana Elena Tonetta insieme alle compagne di reparto seguite dallo staff tecnico composto anche dal Naghese Amedeo Tonelli, che dallo scorso anno veste i panni di coach, Gareggeranno in vista della preparazione alla gara che potrà vederle staccare uno degli ultimi pass per la prossima Olimpiade. Mentre in rappresentanza del Club Roveretano, nella divisione compound ci saranno Elisa Roner e Jesse Sut.

IL PROGRAMMA – La competizione prevede: mercoledì 17 marzo, il via alle 72 frecce di ranking round che comporranno il tabellone degli scontri diretti individuali.
Giovedì 18 Marzo, i primi due turni eliminatori: 48esimi e 24esimi di finale, mentre venerdì si prosegue con le eliminatorie, dai 16esimi fino alle semifinali. Sabato 20 marzo la chiusura della competizione con le finali individuali. L’evento, come previsto dalle norme internazionale anti-Covid, ancora non prevede la disputa delle gare a squadre.

I CONVOCATI AZZURRI – Questi gli azzurri che già oggi hanno sondato la linea di tiro di Porec nei tiri di prova. Nell’Olimpico maschile Marco Morello (Aeronautica Militare), Federico Musolesi (Castenaso Archery Team), Yuri Belli (Arcieri Aquila Bianca), Marco Galiazzo (Aeronautica Militare) e Alessandro Paoli (Arcieri Iuvenilia), mentre nel femminile ci sono Tatiana Andreoli (Fiamme Oro), Lucilla Boari (Fiamme Oro), Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia), Tanya Giada Giaccheri (Aeronautica Militare), Karen Hervat (Trieste Archery Team) ed Elena Tonetta (Aeronautica Militare). Per la divisione Compound, che non partecipa a un evento internazionale dal 2019, i convocati sono Marco Bruno (Arcieri di Volpiano), Jesse Sut (Kosmos Rovereto), Valerio Della Stua (Polisportiva Solese), Marcella Tonioli (Compagnia Ilcinese Montalcino), Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin) ed Elisa Roner (Kosmos Rovereto).
Ad accompagnare gli azzurri lo staff al completo: il Coordinatore Tecnico della Nazionale Olimpica, Sante Spigarelli, il suo assistente Giorgio Botto, i tecnici del ricurvo Matteo Bisiani, Natalia Valeeva e Amedeo Tonelli, il coach del compound Flavio Valesella, il preparatore atletico, Jacopo Cimmarrusti, il fisioterapista Andrea Rossi e lo psicologo Manolo Cattari.

LE FINALI IN DIRETTA STREAMING – Le finali del Grand Prix Europeo di Porec verranno trasmesse in diretta streaming sul canale youtube di World Archery Europe, grazie alla produzione italiana di YouArco.

Theme: Overlay by Kaira info@fitarcotrento.org
Casa dello Sport-Sanba'Polis, Via della Malpensada, 84 - Trento